ANPAN

Associazione Nazionale Personale Aero Navigante

AIRBUS METTE ALL' ASTA I PEZZI DEL CONCORDE

23/09/2007

A sette anni dal tragico incidente nei pressi di
Parigi, che causo' 113 vittime e che ne determino' il pensionamento, il
Concorde, per una lunga stagione vanto dell'aeronautica civile francese,
continua a far parlare di se'.

Esattamente tra una settimana, infatti, ben
835 lotti ricavati dallo smembramento dell'ultimo esemplare del mitico
velivolo saranno messi all'asta a Tolosa, a prezzi che varieranno dai 20 ai
duemila euro.

La location dell'asta non e' casuale: nella cittadina del
sud-ovest della Francia ha sede infatti l'Airbus che detiene la proprieta'
dell'aereo, avendolo costruito quando si chiamava ancora Aerospatiale, prima
di "rottamarlo" alla fine della sua breve e gloriosa carriera.

L'asta (che
proseguira' fino al primo ottobre), si svolgera' su uno spazio di circa 500
metri quadri, poco lontano dalla fabbrica del nuovissimo Airbus A 380, dove
e' situata anche l'area in cui sorgera' "Aeroscopia", il parco
dell'Aeronautica, al finanziamento del cui progetto si rivolge la vendita.


Una vendita che si svolgera' in maniera diretta, visto che la sala dell'asta
potra' accogliere fino a duemila persone, ma anche a distanza, previa
compilazione di un modulo per le proposte di acquisto in busta.

Non tutti
gli oggetti battuti potranno essere presenti.

Al posto del carrello
d'atterraggio vero e proprio (che pesa una tonnellata e mezzo), ci sara'
un'immagine proiettata su uno schermo gigante, mentre c'e' grande attesa per
la vendita della strumentazione.

Al primo posto dei desideri dei
compratori, vi sarebbe infatti il "machmetro", indicatore della velocitÓ
relativa rispetto a quella del suono.