ANPAN

Associazione Nazionale Personale Aero Navigante

A380 SPERIMENTA CON SUCCESSO COMBUSTIBILE ALTERNATIVO

03/02/2008

Un combustibile liquido derivato dal gas naturale
chiamato Gtl (gas to liquid) è stato utilizzato con successo ieri per la
prima volta su un aereo, l'Airbus A380, per un volo da Filton (Gran
Bretagna) alla sede del costruttore europeo a Tolosa.

Questo combustibile
ha alimentato uno dei quattro reattori del "colosso" di Airbus. Un mix
composto al 40 per cento da Gtl e al 60 per cento da cherosene classico è
stato utilizzato per questo reattore su questo volo di tre ore.

Il Gtl ha
"particolarità interessanti per l'ambiente dell'aria", ha indicato
Sebastien Remy, responsabile dei progetti di ricerca sui combustibili
alternativi per Airbus, aggiungendo che "questo combustibile non contiene
zolfo e non ha alcuna emissione di diossido di zolfo".

Test effettuati
nell'industria automobilistica hanno inoltre permesso di notare una
"riduzione di emissione di particelle fini".

Questo combustibile derivato
dal gas naturale "rispetta tutti i criteri per la specificazione di un
combustibile per aereo e non consuma più degli altri tipi di carburante",
ha affermato Remy.

La composizione utilizzata per questo primo volo
"permette di soddisfare tutti i criteri degli standard di carburante di cui
il ministero della Difesa britannico è depositario per l'Europa".

Un gruppo
di lavoro internazionale che raccoglie i principali costruttori di motori,
fabbricanti di aerei e petroliere definisce i criteri perché un
combustibile sia applicabile nell'aeronautica.

Le prove del Gtl condotte
con A380 potrebbero aprire la strada ai biocarburanti. Tutti questi
combustibili sono fabbricati secondo lo stesso metodo, conosciuto sotto il
nome di Fischer-Tropsch, inventato in Germania negli anni 1920 con carbone
trasformato in combustibile liquido.

Oltre a vantaggi ambientali, Airbus
ritiene che questo nuovo combustibile possa "consentire di ridurre la
domanda di petrolio". "L'obiettivo a lungo termine è di permettere di
utilizzare il Gtl al 100 per cento", ha garantito Remy, per il quale è
possibile che nel 2025 "il combustibile alternativo alimenti il 25 per
cento degli aerei".